Guida di Verona - Best Western CTC Hotel Verona
Data di arrivo
Data di partenza
Ospiti per camera
Adulti Bambini Neonati
fino a 12 anni fino a 3 anni
Convenzione aziendale o codice promo
Inserisci qui il tuo Codice
  • MIGLIOR TARIFFA ONLINE

    Solo su questo sito le migliori tariffe e condizioni

  • OFFERTE E PROMOZIONI

    Scopri le nostre promozioni e scegli l'offerta su misura per te

  • WI-FI GRATUITO

    Wi-fi gratuito in tutta la struttura e nelle camere

Giulietta: chi sei tu, così nascosto dalla notte, inciampi nei miei pensieri più nascosti?
Romeo: non so dirti chi sono adoperando un nome. Perché il mio nome, o diletta santa, è odioso a me stesso, perché è nemico a te. E nondimeno strapperei il foglio dove lo trovassi scritto.

William Shakespeare, Romeo e Giulietta

 

Famosa al mondo per aver dato origine alla leggenda dell’amore tra Montecchi e Capuleti, Verona è una città immersa nel fascino immortale della tragica storia.

Splendida città d’arte, elegante per vocazione e vivace per natura, Verona offre ai suoi visitatori molte attrazioni, siti storici, proposte culinarie e innumerevoli spettacoli.

 

Qualche cenno storico

Dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO per la sua struttura urbana e architettonica, Verona ha integrato nel corso di duemila anni numerosi elementi artistici e periodi storici.

La storia della città è ancora visibile agli occhi, straordinaria è infatti la conservazione dei resti romani: dalla famosissima Arena al Teatro Romano, dal Ponte Pietra sull’Adige all’Arco trionfale dei Gavi. Un museo a cielo aperto che testimonia l’importante legame di Verona all’Impero Romano.

Situata all’incrocio della via Augusta con la via Gallica e la via Postumia, fu un notevole centro strategico e commerciale ed ebbe un grande sviluppo culturale e artistico.

Non si può comunque parlare di Verona senza citare l’importante Signoria degli Scaligeri (o della Scala) che governò per oltre 125 anni e che diede prestigio alla città grazie anche agli importanti interventi come il bellissimo Castelvecchio, il ponte scaligero e le molte residenze dislocate sul territorio.

Nel 1405 è la stessa città a voler entrare sotto il dominio veneziano, sicura del potere e valore che la Serenissima avrebbe conferito a Verona. E’ il periodo dei palazzi rinascimentali, delle ricchezze artistiche e dell’inizio della costruzione del Palazzo della Gran Guardia.

Dopo la conquista napoleonica fu successivamente annessa all’Impero Asburgico e divenne la capitale del sistema difensivo del Quadrilatero con il potenziamento della linea delle mura. Entrata a far parte del Regno d’Italia nel 1866, Verona si è sempre confermata come una delle principali città d’arte del nord della penisola.

Top