Cosa Visitare - Best Western CTC Hotel Verona

CTC Hotel Verona San Giovanni Lupatoto Hotel quattro stelle

  • italiano
  • English
  • español
  • français
  • Deutsch
  • русский
  • 日本語
  • 中文


Cosa Visitare - Best Western CTC Hotel Verona

Data di arrivo Data di arrivo
Data di partenza Data di partenza
Ospiti per camera
Adulti Bambini Età

Durante la vostra visita alla città non potete perdervi…

 

L’Anfiteatro Arena: sin dal vostro ingresso in Piazza Bra, la sua maestosità vi lascerà attoniti. Duemila anni di storia l’hanno resa famosa in tutto il mondo, assieme al Colosseo di Roma e all’anfiteatro di Capua. L’anfiteatro risale al I secolo d.C. e la struttura in pietra della Valpolicella poteva contenere oltre 30.000 persone. Utilizzata in principio come sede dei giochi romani, oggi è il più grande teatro lirico all’aperto al mondo. Sede di importanti concerti e della stagione lirica l’Arena, grazie alla sua particolare forma ellittica ha un’acustica perfetta che permette ai cantanti di diffondere la loro voce naturalmente, senza l’uso di impianti di amplificazione. Assistere ad uno spettacolo all’Arena è un’esperienza imperdibile, ricca di suggestioni nate dal connubio tra storia e musica.

 

Il Teatro Romano: commistione tra cultura romana e greca, il teatro è l’edificio più antico della città. Costruito a ridosso del Colle San Pietro, per erigere le sue gradinate venne sfruttata la naturale pendenza del terreno, come da tradizione greca ancor prima che romana. Anticamente scenario per rappresentazioni, tragedie e commedie, oggi purtroppo rimane poco del monumento, depredato in epoca medievale per la costruzione di torri e palazzi. Nonostante le sue condizioni, il Teatro Romano è ancora utilizzato per il Festival Shakespeariano e il Verona Jazz Festival. 

 

Il Ponte Pietra: risalente a circa l’89 a.C. il ponte attraversa l’Adige e collega il colle di S. Pietro con l’ansa fluviale che successivamente divenne il nucleo urbano romano. Diversi gli interventi di ricostruzione e restauro apportati nel corso dei secoli: dall’inserimento di blocchi di marmo, alla creazione delle torri in testa al ponte, fino alla ricostruzione completa del ponte dopo il bombardamento dei tedeschi in ritirata.

 

Castel San Pietro: raggiungibile a piedi, prendendo la suggestiva scalinata che da Ponte Pietra costeggia il Teatro Romano e porta direttamente sulla cima del colle, sede del castello asburgico. Prima della costruzione militare austriaca iniziata nel 1851, il colle ha ospitato diversi edifici, tra cui un tempio romano e una chiesa paleocristiana da cui il colle prende il nome. Il colle è sempre stato considerato come una quinta scenografica per la città, da cui ammirare il bellissimo panorama cittadino.

 

Castelvecchio: vanto della Signoria Scaligera, è oggi per Verona un edificio di straordinaria importanza a livello urbanistico e architettonico. Voluto da Cangrande II della Scala nel 1354 come roccaforte per la famiglia all’interno della città, presenta due nuclei caratterizzati uno dalla piazza d’armi e l’altro dalla vera e propria reggia scaligera. I due nuclei sono divisi da un tratto di mura duecentesche e sette torri perimetrali, mentre al centro svetta l’alta Torre del Mastio da cui si accede al ponte Scaligero sull’Adige. Se con il dominio Veneziano il castello rimase sede dell’accademia militare della Serenissima, è con Napoleone che furono mozzate le torri e aggiunta una caserma lungo un lato. Oggi sede del Museo d’Arte Moderna, è un importante esempio di architettura ed allestimento museale grazie all’intervento dell’Architetto Scarpa.

 

Arche Scaligere: gioiello d’arte gotica, le Arche sono i sepolcri della famiglia della Scala, e furono costruite di fronte alla suggestiva chiesa romanica di Santa Maria Antica, chiesa che divenne la cappella palatina della dinastia e poco distante dalle dimore scaligere. Uno splendido recinto di ferro battuto decorato con il motivo della scala, racchiude diversi sarcofagi posti a terra o su mensole, e richiama la tipologia del “giardino” di pietra. Se le prime erano di ispirazione romana, in pietra locale e decorate semplicemente dallo stemma di famiglia, le ultime arche sono ricche di decorazioni e di carattere più celebrativo, come le tre monumentali tombe marmoree a baldacchino di Cangrande I, Mastino II e Cansignorio.

 

Casa di Giulietta: tappa obbligatoria per tutti gli innamorati che visitano la città di Verona, la casa di Giulietta è famosa in tutto il mondo per il balcone del quale si narra nella famosa tragedia shakespeariana. Edificio del XIII secolo, era di proprietà della famiglia Cappello, identificata successivamente con i Capuleti e perciò consacrato al mito. All’interno del cortile trova spazio la leggendaria statua di Giulietta, opera degli anni sessanta del Novecento dello scultore Nereo Costantini. La casa di Giulietta è inoltre meta di numerose coppie che decidono di sposarsi in questo suggestivo scenario. Gli androni dell’ingresso della casa ospitano alcuni pannelli dove poter scrivere il vostro messaggio d’amore, secondo la tradizione che vedeva i muri dell’edificio principale completamente ricoperti di cuori e promesse romantiche.

 

Palazzo della Gran Guardia: la Gran Guardia è il monumentale palazzo che concorre a formare il lato sud di Piazza Bra, sfidando la secolare Arena di fronte ad esso. Concepito come edificio d’armi per la Serenissima e sovrastato da un piano nobile destinato ad accogliere l’accademia d’armi dei Filotimi, il progetto venne per quasi due secoli abbandonato a causa delle ristrettezze economiche che la città affrontò a partire dal 1614. Solo nel 1808 venne proposto un nuovo progetto e i lavori iniziarono pochi anni dopo sotto la guida dell’ingegnere Barbieri e dell’Impero Asburgico. La Gran Guardia è oggi sede di importanti esposizioni d’arte e di congressi internazionali.

 

Per godere appieno e comodamente di tutti i monumenti e siti artistici della città vi consigliamo di acquistare la VeronaCard: un biglietto cumulativo che vi permetterà di accedere gratuitamente o con riduzioni speciali ai principali luoghi di interesse e con cui potrete viaggiare liberamente su tutte le linee urbane dei mezzi pubblici. La card è disponibile in due versioni, una da 18 € valida 24 ore oppure quella da 22 € valida 48 ore dal primo utilizzo.

Powered by Present S.p.A.

Mobile version View Desktop version